Via Bologna, 88, Andria BT
Diventiamo i Mister Muscolo dei pannelli fotovoltaici: facciamoli brillare!!!

La tecnologia fotovoltaica ha tanti vantaggi, ma uno dei migliori è che richiede pochissima manutenzione, con l’eccezione del cambio decennale dell’inverter.

Non si guasta quasi mai. Una bella differenza con altre tecnologie rinnovabili di piccola scala, come le caldaie a biomassa o le pompe di calore, che avendo componenti meccanici in movimento ed anche una produzione di scorie e sostanze incrostanti, possono richiedere anche un lavoro di manutenzione ampiamente più impegnativo.

Il fotovoltaico sembra, invece, una tecnologia “installa e dimentica”, e come tale, in effetti, molti la trattano.

Ma non è proprio così. Tra i principali interventi di manutenzione di un impianto fotovoltaico c’è la pulizia dei pannelli solari, un’operazione fondamentale per evitare che lo sporco ostacoli il passaggio dei raggi solari. Questo procedimento deve essere effettuato almeno due volte l’anno, in autunno e in primavera, ma la frequenza e il numero degli interventi variano in base a una serie di aspetti, quali ad esempio la localizzazione della casa in una zona industriale, la vicinanza dell’impianto fotovoltaico al mare o l’installazione dei pannelli vicino una canna fumaria.

Perché proporre proprio ora questo articolo? Molto semplice! Il periodo ottimale in cui programmare la pulizia dei moduli fotovoltaici degli impianti di medio-piccole dimensioni è, per l’appunto, l’inizio della primavera, nei mesi di marzo/aprile. In questo modo, l’impianto sarà perfettamente pulito durante i mesi di migliore esposizione solare e quindi di produzione energetica. Per pannelli fotovoltaici di potenza e taglia al metro quadrato superiore, invece, potrebbe richiedersi necessaria una pulizia supplementare, perché la polvere e la sporcizia si accumulano più facilmente, ed il momento migliore è verso la fine dell’autunno, quindi nel periodo ottobre/novembre.

Ok, ci siamo intesi sul quando…ma come fare?

Per pulire i pannelli solari fai da te, è necessario munirsi di alcuni oggetti facilmente reperibili in commercio, nei negozi dedicati o online. Esistono infatti numerosi Kit per la pulizia, i quali, pur essendo diversi, contengono in linea di massima gli stessi attrezzi.

Si indicano di seguito alcuni strumenti necessari per la pulizia:

  • asta telescopica: può essere utilizzata anche per pulire vetri di edifici e in generale superfici posizionate a una certa altezza. In base alla qualità esistono diversi tipi di asta telescopica: in alluminio, in fibra di vetro e fibra di carbonio. Quest’ultima è la soluzione meno economica, ma anche la più consigliata grazie alle sue qualità di leggerezza, alta maneggiabilità e resistenza;
  • adattatore angolare e tubo flessibile: insieme all’asta telescopica, essi permettono di raggiungere facilmente qualsiasi parte del pannello, anche quelle situate in zone più difficili da pulire;
  • spazzole idriche: permettono di sciacquare con grande facilità lo sporco depositato sulla superficie del pannello. Anche per le spazzole, è possibile scegliere tra diverse tipologie, ognuna con specifiche qualità e funzioni;
  • detergente: occorre utilizzare un detergente delicato e biodegradabile. Se non si ha a disposizione il detergente apposito, è possibile utilizzare del detersivo per piatti o qualsiasi altro agente pulente delicato.

Inoltre, per la pulizia del pannello solare, è opportuno servirsi di acqua demineralizzata e compiere l’operazione solo in periodi scarsamente piovosi: infatti, il pannello solare tende ad autopulirsi in maniera naturale durante le piogge.

Speriamo, intanto, di avervi chiarito un po’ le idee, ma soprattutto di avervi fornito nuove nozioni indispensabili per la manutenzione dei vostri impianti!

Restate connessi, ci risentiamo presto!

Condividi questo articolo
Isometric Solar Panel cell System with Hybrid Inverter, Controller, Battery Bank and Meter designed. Renewable Energy Sources. Backup Power Energy Storage System
Previous post
Tasche più leggere con le batterie d’accumulo!
Next post
CASA COMFORT, nell’era del risparmio e del vivere Green, vi presenta la novità: IL TRATTAMENTO DELLE ACQUE REFLUE
WhatsApp Image 2024-03-26 at 14.34.54

Commenta

Utilizziamo i cookie per personalizzare i contenuti e gli annunci, per fornire funzioni di social media e per analizzare il nostro traffico. Condividiamo inoltre le informazioni del nostro sito con i nostri social media, partner pubblicitari e di analisi. View more
Accetta
it_ITItalian